Escursioni in montagna

Alta via 2 (11).JPG

Alte Vie, da rifugio a rifugio senza auto, senza orari, senza stress. Ecco alcune proposte di percorsi per una vacanza tutta natura con attività all'aperto nelle Dolomiti.

Alta Via delle Dolomiti n. 2

Con un percorso di circa 180 km, costituito da 13 tappe, collega Bressanone (BZ) a Feltre (BL).

L'itinerario attraversa otto gruppi dolomitici e 30 fra passi e forcelle ad una quota media fra 2000 e 3000 metri, rasentando una serie di grandi cime oltre i 3000 metri e alcuni piccoli ma spettacolari laghi. L’Alta Via delle Dolomiti n. 2 è conosciuta come “La Via delle leggende”, poichè percorre i luoghi resi famosi da antiche favole: dalle rupi fantastiche delle Odle, mitico regno dei personaggi delle saghe ladine, alle remote ed alte conche glaciali delle Vette Feltrine, che la fantasia popolare ha popolato nei secoli di diavoli, streghe ed orchi.

Alta Via delle Dolomiti n. 8

Un percorso di circa 63 km, costituito da 4 tappe, che collega Feltre (BL) con Bassano del Grappa (VI). L'itinerario è conosciuto anche con il nome di “Alta Via degli Eroi” poiché attraversa un territorio che racconta ancora oggi le gesta dei molti soldati e civili protagonisti della Grande Guerra.

Il percorso parte da Feltre nella valle del Piave e termina a Bassano del Grappa, nella valle del Brenta. Due grandi fiumi che segnano i confini di questo percorso prealpino che si svolge da nord-est a sud-ovest e che misura, in linea d'aria, esattamente 30 km, mentre su sentiero raggiunge circa i 63 km. L’Alta Via n. 8 attraversa tutto il Massiccio del Grappa.

Il Cammino delle Dolomiti

Un cammino nella quiete e nella pace, su strade, piste e sentieri il più possibile lontani dalle auto, alla portata di tutti, che evita i tracciati impervi ma non disdegna le quote medie o elevate in corrispondenza dei valichi. Si presta ad essere percorso insieme (turisti, famiglie, gruppi) per favorire la scoperta e la meditazione sullo straordinario ambiente naturale che caratterizza la provincia di Belluno.

Un suggerimento: percorrere il Cammino delle Dolomiti un po' alla volta, magari una tappa all'anno, ritirare la “credencial” dove apporvi i timbri di tappa per testimoniare il percorso che è segnalato da placchette metalliche bianche con il logo del Cammino delle Dolomiti e dalla doppia banda giallo-rossa lungo i sentieri e le strade.